contatore accessi

Ristoratore! Come Combattere i 7 sintomi che

[jamiesocial]

Ciao carissimo lettore o Ristoratore,

Ecco il mio più grande Regalo per te!

Ristoratore! Come Combattere i 7 sintomi che

L’articolo di oggi è Speciale! Come promesso, ho lanciato 2 giorni fa, questo ultimo mio regalo: lo Special Report che tratta uno degli argomenti più attuali:  “Come Combattere i 7 Sintomi che portano il Ristoratore sulla via della Paralisi Economica”.  In un momento come questo abbiamo più che mai il bisogno di cambiare il nostro approccio col cliente, perchè i tempi stanno cambiando.

Anche se tanti pensano che l’economia è in un periodo molto grigio, ci sono ancora sistemi efficaci che stanno portando le aziende ad avere successo e soprattutto a lavorare riuscendo a pagare i loro impegni.

Ho analizzato in questo ultimo Special report 7 Sintomi che compaiono nella tua azienda quando sei in difficoltà e di contra ho dato 7 passi basilari per combattere questi 7 Sintomi che portano alla paralisi economica.  Ci sono dei punti che non passano inosservati e che succedono perpetuamente ogni  volta che un Ristoratore attraversa un periodo di stanca e di poco lavoro.

In questo periodo è vero che c’è la crisi, ma mettere in pratica un sistema come questo ti aiuterà a costruire attorno a te un Grado di fiducia della tua clientela molto alto.  LA FIDUCIA! Che parola mostruosa! Proprio in un periodo così la fiducia è ancora più importante di sempre.

Quando in tempi passati nei quali c’era il lavoro per tutti, anche per persone che non si preoccupavano di specializzarsi o eccellere,  se il cliente aveva  fiducia o meno, non era molto importante. Ora è divento molto importante costruire un rapporto sulla fiducia e avvicinarsi amichevolmente ai clienti.

Spiego molto questo aspetto sul nuovo Special Report.   Fai click qui per vedere tutti i dettagli.

Ristoratore! Come Combattere i 7 sintomi che

Questo grande regalo non resterà a lungo sul mercato, approfitta ora.

Un saluto e alla prossima, Claudia.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *