[jamiesocial]

Quante volte in un anno cambi il Menu del tuo Ristorante

Quante volte in un anno cambi il Menu del tuo Ristorante

Ciao e benvenuto in questo post 🙂 ; oggi affronterò un argomento a dir poco cruciale…IL MENU del tuo Ristorante e la domanda di rito è questa: Quante volte in un anno cambi il Menu del tuo Ristorante ?

Ok, lo so che forse in quello che ti dirò sto andando controcorrente, ma non mi interessa, sono i risultati che contano, a dispetto di chi vende a fior di quattrini l’idea che un menu fatto su misura porta a vendere di più, oppure ti vende l’illusione del Menù enginering pagando una barcata di soldi…

Sono sempre stata contraria a queste bufale demenziali, perchè sono solo cibo per pesci che abboccano, si, e ora vorrei sfatare tutti i miti su questo: un menu fatto su misura e non cambiato per anni non vende, perchè la gente è portata e vedere le novità, e come altra cosa dopo un periodo di tempo si stufa e vuole che tu lo cambi e lo rinnovi.

Perchè la legge delle ultime notizie è abbracciata da tutti? Tu credi che le persone si inventino quello che fanno? Il cervello delle persone cerca l’aggiornamento in ogni cosa, perché è portato a vedere le cose così… e non mi dire che dopo 10 anni che non rifai il menu tu pretendi che i tuoi clienti arrivino e ti dicano: cosa c’è di nuovo??? sarebbe l’assurdo dell’assurdo!!!

Dopo 30 anni di Ristorazione, e non solo Bla, Bla, Bla…posso dirti con esattezza quello che funziona e quello che non va, e se tu stai spendendo per fare un nuovo menù e pansando che una volta che lo hai rifatto vada bene per finorum, bhè allora mettiti il cuore in pace, perchè è come se tu abbia preso un pò dei tuoi guadagni e li abbia buttati nel cesso… scusa il termine…ma è proprio così.

Perché? Perchè Claudia?

Lo so che io vado controcorrente, come quando ho detto che il Business Plan serve solo per i finanziamenti delle Banche, se tu devi aprire… allora una parte di persone, (ovviamente quelli che stillano i Business Plan) mi sono saltati addosso…ma la realtà dei fatti è un’altra, che tu devi vedere quello che funziona…ho fior di Ristoratori che mi chiamano, e mi dicono che dopo aver fatto un Business Plan con i fiocchi il loro Ristorante sta cadendo a catafascio, letteralmente a pezzetti…e di aiutarli a risollevarsi, e lo sai perché? Se tu non hai un piano di gioco ben preciso, tutte le previsioni di questo mondo potrebbero crollarti addosso, anzi ti crollano senza un minuto secondo in più. Non è il controllare le previsioni che ti porta al Successo, ma avere un piano per sviluppare i tuoi icassi, la tua clientela e poi puoi controllare se tutto funziona…

Vedi è come quello che ti vende un programma di gestione dei tavoli a peso d’oro, ma come ca….o fai a gestire i tavoli se non hai un cliente seduto a mangiare? Vorrei che tornassi indietro e rileggessi questa frase: ma come ca….o fai a gestire i tavoli se non hai un cliente seduto a mangiare???

Ma torniamo a noi, perché ti ho citato questo? Perchè ho parlato del Business Plan?

Perchè non mi piacciono le cose farlocche, le cose che ti vendono solo per fare Business e che non funzionano, le cose fatte solo per spillare soldi alla gente e che dopo lasci in un cassetto, come le tessere a punti, delle quali ne ho piene le scatole di sentire Ristoratori che hanno tutto il sistema nel cassetto pagato fior di milioni. Amo le cose Semplici, che funzionano e che siano intelligenti, e la storia del menu è uguale.

Vorrei che ora leggessi questo prossimo passaggio:

Ogni volta che faccio una consulenza, chiedo al Ristoratore:

  1. da quanto tempo non cambi il tuo Menu?

  2. E di quanti piatti è composto il tuo Menu? 300 pizze, 50 Primi e 40 secondi con 30 dolci a scelta già fatti e bell’e pronti nel frigor per essere consegnati e non preparati da te?

Se è così sappi che non vai lontano! Te lo dico a onor del vero, perché lo so già che qualcuno della concorrenza mi invierà gli accidenti, ma oggi voglio proprio dirtelo: non cercare l’erba del giardino verde facendo un menù che accantonerai e metterai lì come un soprammobile, quello che ti serve è avere un giusto programma e cambiare il tuo menù come le stagioni, non con 300 piatti, non con 50 primi e 40 secondo e 30 dolci, ma bensì un menù semplice, fatto di pochi piatti, tutti calibrati, fatti da te e un menù che si rinnova minimo 2 volte all’anno.

Sii te stesso, fai lavorare la fantasia e usa il cervello per far sapere ai tuoi clienti il ricambio dei piatti che fai ogni stagione, non pigrarti di cambiare su un pezzo di carta i piatti che fai, oppure che farai, organizzati per fare questo almeno 2 volte all’anno e vedrai subito degli enormi cambiamenti, e soprattutto non spendere soldi per far fare un pezzo di carta…lasciamo perdere oggi davvero devo dire quello che penso…

Quante volte in un anno cambi il Menu del tuo Ristorante

Ma io… ora voglio dirti quello che mi viene detto puntualmente…

  1. …ma io ho dei piatti che funzionano alla grande e che vendo di più e vendo sempre e ogni tanto metto il foglietto dei piatti speciali della settimana…
  2. …ma io sono un ristorante che lavora con i menù settimanali e faccio il prezzo fisso, non lavoro alla carte…
  3. …ma i miei clienti vengo apposta da me a mangiare i piatti che io propongo da anni, è un rituale, ho certi piatti che vanno alla grande e non li cambierei nemmeno per sogno…

Potrei continuare fino a finorum… ma ora la mia domanda, dopo quello che ho sentito dall’altra parte della cornetta, è questa: ma tu che mi stai dicendo tutto questo, quanti coperti fai? Il tuo Ristorante sta andando alla grande? Se mi sai rispondere a queste due domande allora ti dò il premio giornata, perchè lo so già che mi stai dicendo che non sta funzionando nulla.

Ma aspetta, ora voglio fatti ragionare su una cosa molto importante, perché in 30 anni ne ho viste di ogni: se tu sei un Imprenditore, e solo se lo sei, puoi concordare con me che quello che va al tavolo del cliente, e porta un menu come quello che tu mi stai dicendo che hai da anni, e che dovrebbe funzionare, dovrebbe…

…come cavolo fa ad esibire un piatto, se dopo mezz’ora il cliente sta ancora scegliendo?

Te lo dice una che di menu in 30 anni ne ha visti di ogni, e le cose più assurde accadono quando in un menu ci sono talmente tanti piatti, che poi la cucina riceverà ordini da 1+1+1+1+1 e se hai un tavolo con 5 persone potresti avere anche 5 piatti diversi… poi ti lamenti se lo chef non riesce a sfornare i tuoi piatti in tempo per farli arrivare su tutti i tavoli?

Ma è un suicidio!!!

Mi ricordo di una pizzeria che aveva 250 coperti…è stata una bella esperienza perchè ora voglio farti riflettere… questo Imprenditore si era davvero gasato, e aveva fatto un super menu, quei menù che tu fai fare in tipografia e spendi un sacco soldi, e poi aveva inserito ben 260 pizze, una paccata di primi e secondi e qualcosa come una 30-ina di dolci, che oltretutto una parte di questi venivano preparati direttamente dai camerieri nel reparto dolci…ti lascio capire come andava questo posto, un macello, ma il bello era che i pizzaioli non riuscivano a far arrivare le pizze nei tempi stabiliti, senza parlare della cucina che costantemente era impiastrata per far arrivare i suoi piatti.

Guarda che da quando i ristoratori del RUSP, hanno adottato quello che spiego sul programma, non solo hanno moltiplicato i coperti, ma anche stanno avendo un tipo di lavoro intelligente, un tipo di lavoro che coinvolge i loro clienti con piatti che si danno il ricambio e sempre freschi.

Non sta a me dirti che il tuo menù è stanco e che sta tirando le cuoia, ma se tu hai un menù che è un rudere e da 8-10 anni non lo cambi e ti pigri di dargli una ventata nuova…allora sappi che anche il tuo cliente respirerà la stessa cosa e non vedrà l’ora di andare in qualche ristorante della concorrenza per vedere quali piatti nuovi sta facendo l’altro ristoratore… e le tue prenotazioni dove vanno????

A farsi f….riggere, per non dire qualcos’altro…

Se vuoi saperne di più su come avere un Ristorante di successo, puoi scaricare il mio Nuovo Super Report che ho editato il mese scorso e che parla di 7 Punti cruciali di partenza per acquisire clienti e fidelizzarli, attaccarli a te come un collante che non si scollano più, qualsiasi vento possa tirare, qualsiasi guru possa arrivare per propinarti quello che non ha…ricorda che la strada giusta è sempre quella che porta ai risultati.

Il report, LO PUOI SCARICARE DA QUI. oppure sulla foto.

Buon Business, Claudia.