contatore accessi

Stai aspettando ancora il tuo Cliente sulla porta?

[jamiesocial]

Stai aspettando ancora il tuo Cliente sulla porta?

Stai aspettando ancora il tuo Cliente sulla porta?

Stai aspettando ancora il tuo Cliente sulla porta?  Non farti incantare dal suono del piffero degli Incantatori di serpenti… dai un Calcio a quello che pensavi nel passato, e volgiti al futuro usando un Marketing giusto e corazzato.

Scusa la franchezza, e spero che non me ne vorrai, ma mi è uscita così oggi questo riflessione.  E… se così fosse, sei spacciato, Sei spacciato in partenza, perchè il modo di comunicare è cambiato, di molto, anzi, del tutto…

Ok, ora mi dirai, come al solito che il tuo cibo è eccezionale, e che tu dai l’anima per il tuo locale… bè, posso dirti con tutta franchezza che se tu non metti i fari giusti sul tuo locale col Marketing giusto, allora sei spacciato.

Non è molto che sono andata a vedere un film famoso che parla del successo di uno chef… bellissimo film, stupendo, ma si puntava troppo a mio avviso (è solo un parere personale) sul cibo e sulla perfezione, lavorando comunque su una elite di persone ristretta e per il 70% dei locali diventa molto rischioso, nel senso che se tu non sei più che preparato, e non hai chi ti sostiene dietro le spalle, hai chiuso 10 volte.

Detto questo, non voglio ammazzarti prima del tempo, dicendoti che tu non avrai sbocchi se sei un artista del decoro dei tuoi piatti, ma devi ACCENDERE I FARI SUL TUO RISTORANTE.

Vedi ho tantissimi discorsi e chiacchierate con titolari tutte le settimane, e ti posso assicurare che di storie come quella del film ne ho sentite parecchie, ma solo 1 o 2 persone la spuntano, per gli altri è un lavoro che diventa una speranza. E allora, se tu non hai dietro che ti può reggere e dare un aiuto finanziario per decollare, oppure per aiutarti a diventare famoso, il tuo sogno si infrange.

Stai aspettando ancora il tuo Cliente sulla porta?

Ma questo è solo una parte del discorso, del frangente, perchè riguarda solo il passionario, l’illuminato che sogna i piatti, ma che generalmente si scontra con la figura di un Imperenditore, si perchè per il 98% dei casi, l’Imprenditore è quello che finanzia l’Impresa, se ha le tasche ben fornite.

Ok, mettiamo il caso invece, ed è la maggior parte delle volte quello che mi capita, che l’Imprenditore sia la stessa persona del passionario…e qui casca il palco, perchè… perchè te lo voglio dire in 2 parole, perchè  Lo Chef che pensa solo ai suoi piatti, non vedere l’Interazione col cliente, ma vede solo i suoi piatti, e quando questo accade, tutta la tua  maestria si perde, perchè tu resti tu e i tuoi piatti, con zero clienti e zero incassi, a meno che…  a meno che tu non abbia qualcuno che ti apre gli ochhi e faccia interazione col cliente, per te 🙂

Non prendertela, ma ho visto centinaia di personaggi così, che addirittura mentre io parlo dei benefici del Marketing per far conoscere una Azienda, mi guardano come se io sbucassi dalla luna…

C’è stato un signore che una volta mi ha detto: ma io sono sicuro dei piatti che cucino. Le persone sanno come lavoro, e qui sanno tutti che esisto qui da tempo, lo sanno che sono uno chef quotato…ok, ma ascolta me lo spieghi ALLORA, perchè sei sempre vuoto? Nessuna risposta.

Bene detto questo, vorrei che tu prendessi in considerazione una gran bella domanda che ti vado a porre ora:

-quanta interazione hai con la tua clientela?

  • Nel senso: quanto comunichi con i tuoi clienti? – Ora la risposta la so già:
  • ma io quando arrivano li tratto bene…
  • Quante volte in un mese invii loro una comunicazione per spiegare quello che tu fai, gli eventi che organizzi, e poi cerchi dei vedere quali sono le loro esigenze?
  • Lo sanno che tu sei nella zona?
  • Ricorda che se non vengono da te, vanno da qualcun’altro… meglio che arrivino da te 🙂 Questo concetto ancora non è chiaro nella mente delle persone, e qualche Imprenditore pensa che solo per il fatto di spedire una mail in più, o pubblicare qualche annuncio in più, i clienti si debbano stufare…SANTI NUMI!!!
  • Applichi la famosa regola dello sgabello a 3 Gambe?
  • Qui ho tante discussioni tutte le volte, perchè se tu sei un Ristoratore pigro come qualcuno, ogni volta mi succede, tutti mi dicono di voler collaborare, ma poi quando si tratta di fare le cose veramente… ad una parte di questo viene il mal di pancia.
  • Ok, allora la sai una cosa? Non lamentarti, non ti puoi lamentare, perchè non hai fatto quello che potevi, non che dovevi, ma quello che potevi.
  • Si non ti dico di fare quelli che devi, MA QUELLO CHE PUOI, perchè solo così la tua coscienza comprende che puoi fare sempre di più, attivarti per cercare qualcosa che va bene per il tuo locale.

Chiediti: Ho fatto tutto quello che potevo per il mio locale?

Ci sono comunque delle cose che in linea di massima si possono sempre fare, e che spiego benissimo nel
mio ultimo Audio-Ebook:  COME FARE IL PIENO DEL TUO RISTORANTE IN SETTIMANA, che ti invito a vedere il piccolo video che ho inserito in questa pagina. In questo Ebook, troverai una serie di cose che fanno davvero la differenza e te lo dico io, perchè quando sento i ristoratori, capisco veramente dove loro possono agire e non lo fanno, si fanno prendere dalla paura di sbagliare, la paura di interagire, la paura che non sia una cosa da fare.

Invece NO!!! La comunicazione è davvero cambiata in questi ultimi tempi e se tu non comunichi come si sta sviluppando ora, non solo perdi i tuoi clienti, ma perderai anche la cerchia degli stessi… e sono davvero tanti, credimi!

Ok, ora tu potresti dirmi: ma non è che con questa storia della comunicazione stai esagerando?Non è che la gente è tutta sulle mail, non è che la gente guarda solo i social, c’è ancora una gran fetta di gente che non fa ne questo e ne quello…

Sicuro, ma vedi, non è che devi aspettare e pigrarti di aggiornarti, perchè il tuo cliente ideal è quello sulla 60-ina che non guarda nulla ancora di Facebook o Twitter… perchè ricorda che i Social hanno fatto passi da gigante, le mails sono lette da tutti, e mentre fino a qualche anno fa si usava molto il Fax, ora si sta letteralmente estinguendo… rifletti, quanto velocemente cambia il mondo…

Quindi: Stai aspettando ancora il tuo Cliente sulla porta? Ora dovresti avere le idee più chiare il perchè è davvero rischioso…

Un Saluto, e buon Business, Claudia.

PS: se vuoi avere un aiuto o una consultazione per il tuo Ristorante, inviami una mail a cla61@ymail.com. (10 minuti di consultazione sono gratuiti).

Summary
Article Name
Stai aspettando ancora il tuo Cliente sulla porta?
Description
Stai aspettando ancora il tuo Cliente sulla porta? Non farti incantare dal suono del piffero degli Incantatori di serpenti... dai un Calcio a quello che pensavi nel passato, e volgiti al futuro usando un Marketing giusto e corazzato.
Author

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *